time4 minuti di lettura

Chi è, cosa fa e quanto guadagna un operatore outbound?

Operatore outbound

Indice dei contenuti

Operatore call center outbound: di cosa si occupa?Le competenze dell'operatore outboundQuanto guadagna un operatore outbound?

Ti sei da poco interessato a una nostra offerta di lavoro come outbound call center e vuoi scoprire ogni dettaglio su questa importante figura professionale del ccnl telecomunicazioni? Abbiamo scritto questo articolo proprio per te.

Operatore call center outbound: di cosa si occupa?

Partiamo - come sempre - dalle dovute spiegazioni: un contact center outbound è un centro di assistenza telefonica che si occupa di contattare e gestire clienti esterni appoggiandosi alla strategia di marketing “outbound”, che consiste proprio nel contattare potenziali clienti per proporre loro beni o servizi dell’azienda. In questo scenario si insedia l’operatore call center outbound, incaricato prevalentemente nell’effettuare telefonate di natura commerciale. Sempre più aziende - compreso il potenziale di quest’attività - stanno decidendo di affidarsi agli operatori outbound perché ritengono che la telefonata sia più efficace della mail. Lo avresti mai detto? Nel settore delle telecomunicazioni - ed in particolare nell’industria dei call center - esiste un’altra importantissima figura professionale, quella dell’operatore telefonico inbound, ma parleremo di questo professionista in un altro approfondimento.

Tra le mansioni più importanti di un operatore outbound c'è sicuramente quello di ri-attivare i clienti, ovvero contattare chi ha già acquistato un prodotto o servizio in quella stessa azienda ma poi non si è più rivolto a essa per un periodo prolungato di tempo e per una ragione ben specifica (come ad esempio un cambio gestore, mancato pagamento della bolletta, ecc.). L’obiettivo dell’operatore outbound è proprio quello di cercare di convincerli a tornare indietro: in questo modo non solo si eviterà la perdita di un potenziale cliente, ma si potranno anche ridurre i costi di gestione.

In genere, per fare ciò, in un perfetto esempio di chiamata di un call center outbound il professionista deve prima contattare i consumatori per verificare le loro esigenze e poi proporre soluzioni mirate a partire proprio dai servizi o prodotti offerti dalla società. Si tratta - come potrai intuire - di una responsabilità molto importante.

Le competenze dell'operatore outbound

Per poter diventare operatore outbound non sono richiesti particolari requisiti tecnici, e solitamente si tratta di una professione che si può apprendere facilmente semplicemente facendo tanta pratica. Esiste ovviamente più di un corso per operatori call center, e questi sono una soluzione ideale soprattutto per chi desidera crescere professionalmente e fare di questo mestiere il proprio percorso di carriera. In ogni caso - come già anticipato - tutti coloro che desiderano un’opportunità in questo ruolo potranno mettersi in gioco anche senza esperienza alle spalle.

Fatta questa premessa, è assolutamente indispensabile che un operatore call center outbound eccelli a proposito delle sue capacità comunicative, poiché trascorrerà le sue giornate lavorative contattando più volte numerosi clienti. Dovrà quindi essere in grado di convincere la persona alla quale sta parlando, imparando anche a gestire le obiezioni e i rifiuti. Ovviamente, niente di tutto questo sarà possibile senza una solida conoscenza circa i prodotti e i servizi che propone, e sarà una sua responsabilità primaria quella di presentarli al meglio, oltre quella di imparare a gestire un cliente arrabbiato.

Quanto guadagna un operatore outbound?

Non ci siamo certo dimenticati di raccontarti i dettagli circa la retribuzione dell’operatore telefonico outbound. Generalmente il suo stipendio mensile si compone di un importo fisso e di uno variabile in base al numero di vendite concluse e all'incentivo commissionale previsto dall'azienda. Durante i primi anni di esperienza si percepirà comunque un compenso inferiore, ma con il tempo sarà possibile arrivare a guadagnare addirittura fino 30.000€ all'anno: questo dipenderà dalle proprie abilità di vendita e dal tipo di prodotto o servizio offerto, ma in ogni caso si tratta di una professione tutto sommato ben pagata.

A far davvero la differenza, però, sono i molteplici settori in cui è possibile trovare un impiego: dalle telecomunicazioni alle assicurazioni fino ad arrivare ai servizi finanziari, la vendita al dettaglio e addirittura il turismo. Le opportunità di certo non mancano, non ti resta che trovare l’offerta di lavoro più adatta a te.

Non perderti i nostri annunci per lavorare come Operatore telefonico outbound
Milano (MI) - 20121
Scadenza offerta il 7 lug 2024
Visualizza offerta

Milano (MI) - 20121

1 posizione aperta

Turni infrasettimanali

Full time a tempo det. (6 mesi)

Mobilità

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Ci sono un sacco di nuove offerte di lavoro che ti stanno aspettando!

Sceglila di almeno 8 caratteri, per un tema di sicurezza.
Così possiamo mostrarti le opportunità professionali vicine a te.

Potrebbe interessarti…

Vuoi ottenere un'opportunità nel ruolo di centralinista? Ti sveleremo tutto quello che devi sapere in questo articolo!

Se hai sempre desiderato conoscere qualche dettaglio in più sull’operatore telefonico inbound, questo articolo fa proprio al caso tuo!

Non sai da dove iniziare nel scrivere il tuo curriculum per lavorare in un call center? In questo articolo troverai qualche esempio e consiglio utile!